All photography provided by luglioEditore

“17 scudetti, 6 coppe Italia, tanti risultati prestigiosi in Europa,tanti titoli giovanili: è nel nostro dna...vincere!” 

- Prof. Giuseppe Lo Duca , Presidente Pallamano Trieste -

 

LA NOSTRA STORIA

Tra il 1969 e il 1970 la Federazione italiana giuoco handball si affilia al CONI e per favorire la diffusione di questo nuovo sport invia in ogni regione d'Italia un promotore per favorire lo sviluppo della disciplina. Per la regione del Friuli-Venezia Giulia fu inviato un giovane ragazzo appena uscito dall'ISEF, il Prof. Giuseppe Lo Duca che, con l'aiuto di Pino Grio, allora presidente dell'Unione Sportiva ACLI, fonda la squadra di Trieste. I primi colori della società sono il bianco e il verde; la palestra d'allenamento quella in via dell'Istria 57, presso il campo coperto dell'Enaip.
L'U.S. ACLI esordisce ufficialmente nel campionato 1970/1971 di serie B, con una squadra che presenta tra gli altri Mario Pellegrini, il primo triestino a meritarsi la convocazione in azzurro. La prima partita ufficiale viene disputata nella palestra Etruria di Prato.


Roma giugno 1976, Stazione Termini. Viaggio di lusso.
Saliamo sul vagone cuccette per ritornare a Trieste , sei
per compartimento. Mario Pellegrini è nella cuccetta
sotto la mia, è molto più pesante di me. Non riusciamo
a prendere sonno, la medaglia d’oro che ci stringiamo
al petto ha un effetto di adrenalina pura. Mario mi
chiede se abbiamo davvero vinto il nostro primo
campionato italiano.
” Mario siamo campioni d’Italia!“ gli rispondo .
Non riusciamo a renderci conto della nostra impresa!
— Presidente Pallamano Trieste a.s.d.

Senza titolo-1.png

COSA ABBIAMO VINTO

  • 17 Scudetti
  • 6 Coppe Italia
  • 1 Handball Trophy
  • 6 Scudetti Giovanili