Alperia Merano - Pallamano Trieste

Alperia Meran - Pallamano Trieste 22-23 (12-8)

Alperia Meran: Raffl, Martinati, Guffler 5, Trojer, Starcevic, Brantsch 3, Glisic 2, Stricker A. 1, Stricker Lu. 5, Stricker La., Pavlocic, Prantner 4, Rottensteiner, Slijepcevic 2, Campestrini, Freund. All.: Blaas

Pallamano Trieste: Ivic 2, Radojkovic 3, Lekovic 9, Tocchetto, Pernic 4, Modrusan, Di Nardo, Carpanese, Dovgan 1, Visintin 4, Sandrin, Milovanovic, Doronzo. All.: Pucelj

Una prodezza di Radojkovic da 30 metri a 4'' dal termine regala la vittoria ai triestini in una gara vibrante dove la formazione di coach Pucelj ha dovuto rincorrere a lungo il Merano. I biancorossi hanno però avuto dalla loro la grande capacità di non perdersi d'animo e grazie ad una prova tutta grinta e determinazione sono stati abili a cogliere in terra altoatesina un successo importante sia per l'economia del campionato che, soprattutto, morale in vista della Coppa Italia programmata nel prossimo week end a Trieste.

La cronaca. Gli ospiti trovano il primo vantaggio della gara grazie alle reti di Lekovic e Radojkovic (1-2), anche se ben presto il match si incanala sui binari dell'equilibrio tanto che al 10' il tabellone indica la perfetta parità (3-3). Merano prova a spingere sull'acceleratore e con una maggiore intensità a livello offensivo piazza un break di 3-0 nell'arco di 5'(6-3). Trieste accorcia le distanze al 24' con Pernic (8-7), ma sono sempre i padroni di casa a fare la partita: un parziale di 4-0, favorito da alcune leggerezze difensive dei giuliani, portano i bianconeri avanti di 5 gol (12-7). Dal versante opposto la rete di capitan Visintin (12-8) chiude la prima frazione di gioco.

Al rientro dagli spogliatoi è sempre Merano a condurre le danze, ma con il passare dei minuti qualche errore di troppo in attacco accompagnato da diversi palloni persi favoriscono la reazione dei triestini che riescono a riaprire la contesa al 56' con Lekovic (21-21), ed è proprio lo stesso montenegrino a mettere la freccia del sorpasso (21-22) prima del nuovo pari siglato da Brantsch (22-22).

Il finale è da cardiopalma: a 35'' dalla conclusione Lekovic fallisce la rete del possibile vantaggio, nell'azione seguente Merano inserisce l'extra player togliendo il portiere in modo da giocare in parità numerica, il tutto sortisce un tiro che va ad infrangersi sull'esterno della rete. A questo punto la palla è in mano di Trieste, Milovanovic rimette la palla in gioco e la serve a Radojkovic che da distanza siderale, a porta vuota, trova la rete della vittoria.

🔜 Venerdì 1 Marzo inizia la Final8 di CoppaItalia al PalaChiarbola.

#ForzaTrieste #StiamoTornando