Pallamano Trieste - Raimond Sassari 12.10.2019

Pallamano Trieste - Raimond Sassari 25-29 (14-12)

Pallamano Trieste: Modrusan, Zoppetti, Doronzo, Allia 1, Di Nardo 1, Dovgan 2, Grosu, Hrovatin 9, Mazzarol, Parisato 1, Pernic 2, Popovic 6, Radojkovic 2, Sandrin 1, Valdemarin. All.: Carpanese

Raimond Sassari: Bomboi, Braz 1, Brzic 5, Cirilli, Del Prete 2, Delogu, Giordo, Guggino 2, Manca, Mbaye 2, Nardin 5, Stabellini 7, Taurian 5, Voliuvach. All.: Passino

Dura poco più di 30' la sfida tra Trieste e Sassari con i giuliani costretti ad alzare bandiera bianca nella ripresa dinanzi ad un'avversaria apparsa alla distanza certamente più solida, ancora una volta i biancorossi si presentano all'appuntamento rimaneggiati vista l'assenza di due pedine fondamentali (capitan Visintin e Fidel) nello scacchiere a disposizione di coach Carpanese.

La cronaca. Gli ospiti partono subito forte ed è Stabellini dopo 4' a trovare il doppio vantaggio (1-3), ma Trieste c'è tanto da impattare 2' più tardi con Radojkovic (3-3), il momento a questo punto si presenta propizio ai biancorossi tanto che riescono a produrre il primo strappo alla gara grazie ad una prodezza del giovane Hrovatin (5-3), l'inerzia è ora nelle mani dei padroni di casa i quali però non riescono a produrre un vantaggio rassicurante sull'avversario che rimane a stretto contatto. La prima frazione si chiude con Trieste avanti di 2 reti (14-12).

Al rientro dagli spogliatoi si mette in evidenza Taurian ed i sardi con un parziale di 6-1 inseriscono la freccia del sorpasso nell'arco di 6', dal versante opposto il time out biancorosso sul 15-18 non sortisce l'effetto sperato. Trieste comunque non allenta la presa provando più volte a rientrare in partita (sul -1 alcune decisioni esterne apparse piuttosto discutibili non hanno permesso di riagganciare l'avversario) ma tutto ciò non sortisce l'effetto sperato con Sassari a condurre il match sino alla sua conclusione (25-29).